Casa GAG

Roma, 2019, Una casa “Minimal POP”

 

“Resti aggrappato al passato, ma il jazz parla di futuro” Keith, La La Land.

Casa GAG nasce dall’accorpamento di due diverse unità immobiliari. Il filo conduttore dell’intera ristrutturazione è stato l’uso del colore e materiali differenti, creando quell’immagine di casa “MINIMAL POP” figlia di più culture e vicina al “Melting Pot” tanto caro ai giovani proprietari di casa.

Particolare attenzione è stata posta nell’uso di dispositivi tecnici e impiantistici per il contenimento energetico.

Nel piano terra si trova la zona giorno, divisa da una fascia di servizi, sottolineata dal diverso uso di materiali e colore.

Al piano superiore, nella zona notte, troviamo due camere , un bagno di servizio e una zona denominata “mini suite”, che accoglie la camera matrimoniale, una cabina armadio passante e il bagno principale, accessibile sia dalla cabina armadio che dalla doccia.

 

Design Team:
Alessandro Rufo
Foto:
Caterina Rufo

 

Filed under